Oggi aderisco al Tag di Giorgia Marino, curvy blogger di cui vi ho già parlato in precedenza (post “Curvy Blogger”, categoria “Icone Curvy”). Sul suo blog, “Morbida la Vita”, Giorgia ha lanciato una bella iniziativa per tutte noi tonde: “5 cose che complicano la mia curvy vita” ed, eventualmente, volendo “5 soluzioni per semplificare la tua curvy vita”. Lo trovate qui: http://www.morbidalavita.com/news-dal-mondo-curvy/tag-5-cose-che-complicano-o-5-soluzioni-che-semplificano-la-tua-curvy-vita/

Io ho deciso di parlare delle cose che decisamente complicano la mia vita tonda, portando però anche le soluzioni che adotto di solito per ovviare a tali problemucci…

da “Morbida la Vita” di Giorgia Marino

Dunque, partiamo. Sappiate che non avrò peli sulla lingua, oggi mi scateno!

1) HAI UN VISO COSI’ BELLINO, PECCATO PER IL RESTO! PERCHE’ NON DIMAGRISCI? SARESTI UNA BELLISSIMA RAGAZZA! Parole vere, pronunciate da persone reali, anche più di una volta. Ecco, questa è una cosa che complica la mia vita da curvy: queste persone! Santo cielo, sono bella o sono brutta? Io sono qui, davanti a te, in questo momento!    O sono una bella ragazza, oppure non lo sono! Non esiste una dimensione parallela in cui c’è un’altra versione di me, magra! Questa sono io, sono così. Forse hai visto un bel viso e hai pensato: “che bella ragazza“, ma poi hai guardato bene e ti sei accorto che sono plus size e il tuo cervello è andato in tilt perchè ti sei appena accorto che ti piace, reputi bella, ti senti attratto o che, da una che non rientra nei canoni di bellezza tradizionale?!?!?!?!?! Paura, vero? Questa cosa fa paura! Perchè volete farmi dimagrire a tutti i costi? Per prima cosa, non credete forse che io ci abbia già provato svariate volte nella vita? E, in secondo luogo, finalmente mi sono accettata, mi amo, mi sento bella… e poi mi trovo davanti delle testacce di c###o come voi?

SOLUZIONE: alzare il dito medio. Ok, forse un pò troppo estrema. Se non potete farlo perchè si tratta di un familiare, di un collega, del capo, del prete o che so io (anche se, secondo me, c’è sempre spazio per il dito medio), potreste optare per qualcosa di più diplomatico: un sorriso accompagnato da una frase del tipo “Io sto bene con me stessa e mi sento bellissima”. Comunque, a tutte queste persone: – “Fuck!!!”

Il dito medio di Adele

2) L’IRRITAZIONE DA REGGISENO: le ragazze molto curvy, me compresa, si ritrovano spesso due tette enormi, due bei meloni da esibire all’occorrenza, forse uno dei lati positivi di avere un pò di ciccia addosso. Ebbene, le nostre belle tette, oltre che piene e rotonde, e sicuramente belle da vedere rispetto al piattume di certe povere super magroline, hanno un peso. Pesano! Ci fanno venire il mal di schiena, ma non solo… Bisogna trovare il reggiseno giusto, altrimenti è un vero guaio! E poi, c’è quella fastidiosa irritazione che viene (almeno a me) ogni tanto, magari quando si indossa il reggiseno per tante ore, quel rossore e prurito insopportabile che quando dovrai per forza tornare a indossare il reggiseno… saranno cavoli amari!!! Ebbene, questa è decisamente una delle cose che complicano la mia vita da curvy e mi fanno rimpiangere di avere i suddetti meloni.

Ma c’è una SOLUZIONE. Almeno, io faccio in questo modo: ho preso l’abitudine, ormai da qualche anno, di spalmare sulla zona irritabile, subito dopo la doccia, una cremina all’ossido di zinco, quelle che si usano per i culetti infiammati dei bambini! Ebbene, funziona! Previene l’irritazione e se questa c’è già, la calma! Personalmente, uso la pasta protettiva della Hello Baby, si trova negli Eurospin.

Pasta protettiva

3) I TENDONI DA CIRCO. Ho dedicato alcuni dei miei primissimi post a quest’argomento. Io non indosso una tg 48, vado ben oltre, dunque il mio destino è quello di entrare nei famosi reparti taglie forti. Ebbene, complicano la mia vita da curvy, le collezioni taglie forti, ed in particolare, gli abiti di queste collezioni (con cui recentemente mi sono approcciata perchè devo andare a un matrimonio). Sono dei tendoni da circo, palandrane informi. Vorrei sapere chi è l’ideatore di certi colpi di genio! Santo Cielo, una curvy ha bisogno di essere valorizzata più di altre donne, le classiche “qualunque cosa indosso faccio figa!“, ha bisogno di un taglio sfiancato, non di apparire una mongolfiera! Vogliamo poi parlare delle fantasie improponibili? No, forse è meglio di no…

SOLUZIONE: lo shopping on line, dove ci sono cose più dignitose e a prezzi abbordabili. Oppure, le modifiche fai da te agli abiti: a volte anche l’aggiunta di una cintura in vita può trasformare un vestito, pensateci!

4) I PREGIUDIZI. Odio dannatamente le persone che credono che tu sia grassa perchè trascorri le tue giornate a mangiare, mangiare, mangiare, mangiare, mangiare, mangiare, mangiare, mangiare…. Le cause del sovrappeso e dell’obesità sono ben altre: ormonali, legate al metabolismo, genetiche, legate al mal funzionamento della tiroide, psicologiche, legate all’assunzione di certi medicinali… Insomma, vi dò una notizia: le persone tonde vivono proprio come tutti gli altri, lavorano, fanno attività fisica, fanno l’amore, ballano, viaggiano… proprio come… tutti!

SOLUZIONE: Spiegare a queste persone, con molta calma, che non è come credono loro… in alternativa, c’è sempre il nostro caro dito medio!

5) LE PIPPE. L’ultima cosa che complica la mia vita da curvy viene da dentro me stessa. Certe volte, complice una brutta giornata, un insuccesso, un cretino o una cretina che ti hanno umiliata con frasi tipo quelle riportate sopra… si torna a casa e ci si rannicchia sotto le coperte e si pensa che tutto il nostro male sia intimamente connesso al nostro peso. Si piange, ci si strugge, ci si fanno innumerevoli pippe mentali. Il fatto di amarsi e di essersi accettati non esclude le pippe. Mi spiace, ma chi dice il contrario, mente. E’ come se qualcuno dichiarasse di essere sempre felice e sicuro di sè, costantemente. Non è così. L’accettazione di sè è un cammino e, a volte, si hanno delle brutte ricadute.

SOLUZIONE: Non c’è una soluzione vera, a parte sognare di possedere un bazuka e di fare fuori tutti quelli che ci hanno ferito. Un’altra soluzione sarebbe mettersi a dieta ferrea per anni e anni e anni, facendo tanta tanta attività fisica, per cercare di essere una cosa che non siamo… Ma ne vale realmente la pena? La mia soluzione è la cioccolata! Non fate quella faccia, ogni tanto ci vuole! 😉

Devo dire che è stato terapeutico, mi sono sfogata!

W le curvy, sempre! Amatevi e sarete amate!

7 thoughts on “Vita da Curvy: 5 cose che…

  1. Bel post eheheh, condivido tutto anche se chi ti scrive è un’acciughina 🙂 I criticoni criticano tutto e tutti, sempre. Devi sapere che di base nasco con fisico asciutto, ma essendo molto molto fortunata a causa della tiroide simpaticissimissima arriverò a 43 kg!! Non ti dico le cattiverie. Che fare? AMARSI 😀

    PS: ora sono ok, ma che fatica.

    1. Grazie nuvola, mi fa piacere che mi segui. Beh, che dire, siamo unite da un comune destino, siamo i due estremi opposti, siamo quel tipo di persona che “gli altri” non categorizzerebbero come “normali”. Ma a che servono le categorie? E le etichette? Tutta roba inutile. Ce ne dobbiamo impippare, anche perchè, chi si perde in tutte queste cavolate, perde solo tempo che potrebbe invece investire nel vivere la sua vita! Io, vivo la mia vita. E’ bello incontrare virtualmente gente come te, è buffo che tu legga delle mie avventure da curvy e che io apprenda dei tuoi 43 kg, è buffo e meraviglioso! Un abbraccio virtuale, Valentina.

  2. sono parzialmente d’accordo con quello che dici. anche a me ne hanno dette di ogni colore ma la risposta non può essere semplicemente “ci sono tante ragioni perché non siamo magre, noi siamo come gli altri”. non siamo esattamente come gli altri, se siamo finiti qui è perché abbiamo alle spalle un percorso doloroso da cui possiamo uscirne. siamo belle come siamo, questo è vero, ma a me personalmente non basta.

    1. Cara curvymoderate, ho passato la vita a cercare di essere ciò che non sono: a cercare di dimagrire, con diete, psicologi, strani rimedi, intrugli pseudobenefici, e molto altro… A volte, per essere felici, occorre accettarsi, altrimenti si rischia di passare il resto della vita infelici, ambendo a qualcosa che non si diventerà mai.

  3. Io ho una 44 sui fianchi e ovviamente sulle gambe, la mia vita è molto più piccola rispetto al sedere.
    Tendo a coprire i fianchi con enormi felpe anche perché ho il sedere alla Nicky Minaj ma le gambe normali (non so come spiegarlo in modo chiaro)
    Per esempio in questo periodo ho incontrato un ragazzo più grande di tre anni e sinceramente mi piace solo che sono timida e poi è ovvio che non ricambi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *