Accidenti, accidentaccio… mi sono appena accorta che è da un bel pò che non scrivo, bisogna assolutamente rimediare!

La verità è che sono molto presa dai preparativi per il nostro viaggio in USA, sulla West Coast. Lo sto organizzando da sola e ci sono un milione di cose a cui pensare!

Manca pochissimo alla partenza, il 19 Giugno saremo su un aereo che ci porterà a San Francisco… Cosa provo? Un mix di emozione, felicità e paura! Tanta paura!

 

Non sono una pivellina, ho viaggiato tanto in giro per l’Europa, ho vissuto in un paese straniero per un paio di mesi… Ma il pensiero di andare in America è… come dire… TANTA ROBA!
Ma cominciamo dal principio. Quando io e Ale ci siamo sposati non abbiamo potuto fare il viaggio di nozze dei nostri sogni perchè lui lavorava (senza contratto, dunque niente diritti) e non gli hanno voluto dare i giorni liberi che ci servivano per questo viaggio… Ironia della sorte, dopo un pò, lo hanno comunque mandato a casa per riduzione personale (odio profondo per questa gente…), ma questa è un’altra storia… Comunque, fatto sta che non abbiamo potuto realizzare all’epoca quello che invece ci terremmo molto a realizzare ora. Il gruzzoletto per il viaggio di nozze è rimasto intoccato, ora abbiamo entrambi la possibilità di concederci una ventina di giorni free, ed eccoci qua!

Lo abbiamo deciso poco più di un mese fa, e organizzato tutto, da soli, in così poco tempo. Abbiamo trovato un volo economico, con scalo; abbiamo noleggiato l’auto, prepagandola on line; abbiamo stipulato un’assicurazione sanitaria; abbiamo elaborato un itinerario, con varie soste e prenotato i motel per tali soste… Ho la terribile paura di aver dimenticato qualcosa di essenziale, ma soprattutto, in questo viaggio, ci sono mille modi perchè possa andar storto qualcosa… aaaaaaaargh!!!! Lo so, lo so… è la solita ansia prima della partenza, però stavolta è, forse mi ripeterò, TANTA ROBA!

Dunque, andando con ordine: ci sono tantissime ore di volo (odio l’aereo. L’ho preso tantissime volte ma ogni volta lo odio, vado in panico, mi manca l’aria, ho paura di schiantarmi… Sono una a cui piace avere sempre il controllo della situazione, sull’aereo non ce l’ho. Se cade, cade… e sei morto!), dunque più aumentano le ore di volo e i voli (2 all’andata e 2 al ritorno), più aumenta la percentuale di disastro; visiteremo molti parchi naturali, regno del famoso orso grizzly, dunque potremmo essere sbranati dagli orsi; potremmo trovarci in mezzo ad un attacco terroristico; potremmo essere rapinati o, peggio, sparati; potremmo essere morsi da un serpente, nel deserto; potrebbe fermarsi la macchina lasciandoci in mezzo a lande desolate a morire di sete, di fame e di stenti…

Qualcuno potrebbe chiedere, allora, perchè mai ho deciso di fare questo viaggio se sono così cacasotto. La risposta è che amo la vita (per questo ci tengo a non perderla!), amo vivere, vivere davvero, spingermi sempre un pò più in là, vedere, conoscere, fare… E’ per questo che partiamo, perchè restare a casa tra mille paure equivarrebbe comunque a una morte cerebrale! E inoltre, io scherzo. Anche se in ogni scherzo c’è un fondo di verità… C’è una pur minima percentuale che una di queste cose accada sul serio, ma noi speriamo tutti di no, giusto?

A proposito di shopping poi, ho fatto una capatina da Decathlon, ho preso tre magliettine molto molto semplici, di cotone, a mezza manica, “da battaglia”, hanno dei bei colori e le ho pagate circa 6 € o poco più, l’una. Poi ho preso le scarpe da trekking, non so se le userò… a dire il vero, non sono nemmeno sicura di sapere davvero in cosa consiste il trekking, però mi sembravano ottime per un eventuale morso di serpente (sono belle imbottite e coprono fino alla caviglia), siccome porto un 38 le ho potute prendere nel reparto per i bambini e le ho pagate solo 13 €! Carine, no? Che ne pensate?

SAM_0007

SAM_0007 - Copia

SAM_0011

Ora torno al mio programma di viaggio, devo ancora compilare gli ultimi giorni, e poi devo assolutamente ricordarmi di fare il check in on line… Ce la posso fare! Ce la devo fare! E sarà bellissimo!

See You!

V.

0 thoughts on “Paura da viaggio… comprensibile, no?

  1. che carine le scarpe da trekking rosa!
    Spero non vi sbrani nessun orso! (ovviamente scherzo!)
    Buona continuazione dei preparativi, ma soprattutto che sia un’ottima vacanza, che ve la meritate! ^_^

Rispondi a TondaMente Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *