All’inizio di questa sesta stagione, Sookie afferma di essere stanca di avere a che fare con i vampiri, di essere sempre coinvolta in strani e  oscuri intrighi, e di voler tornare ad essere quell’ingenua ragazza dal vestito bianco che avevamo conosciuto nella prima serie. Una metafora di come vorrebbe ripulire il suo animo e la sua coscienza e di quanto vorrebbe tornare ad una vita normale, in una tranquilla Bon Temps.

Ed io devo dire che mi trovo d’accordo con Sookie: True Blood è molto cambiato dalla prima stagione, ci ha portati via da quel bel paesino della Lousiana, per spostare l’attenzione su altre scene, più o meno vicine, ma mai come Bon Temps.

Il fatto è che la bellezza iniziale, ciò che mi colpì subito di questa serie, fu proprio l’intreccio e la convivenza di persone molto diverse, alcune bigotte, altre molto particolari, altre ancora oscure, altre invece limpide e trasparenti…

Ebbene pare che con questo finale di stagione, l’intenzione degli autori per la stagione successiva sia proprio quella di tornare un pò alle origini, di ritornare a focalizzarsi su Bon Temps e i suoi abitanti che, purtroppo, ultimamente, erano protagonisti solo di ridicole storie di contorno di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Ma procediamo con ordine. La puntata numero 10 di questa sesta serie di True Blood, dal titolo “Radioactive”, si apre con un conto in sospeso. Warlow sta aspettando che Sookie si faccia trasformare, come gli ha promesso. Ma la nostra bionda amica dallo spacco in mezzo ai denti e la vagina fatata, giustamente, fa un passo indietro e propone al fato-vampiro di frequentarsi un pò, di uscire assieme, prima di concedersi a lui per l’eternità. A questo punto, finalmente, Warlow si incazza, e vediamo il suo vero volto e le sue vere intenzioni: non certo un innamoramento fatato nei confronti di Sookie, ma soltanto una questione di lignaggio, di specie, di sangue reale… Comunque, finalmente Warlow perde le staffe, afferra Sook per il collo e la solleva letteralmente da terra. Poi la lega ad un albero. Il problema è che sono nel loro mondo di fata, nessuno può salvarla.

Nel frattempo, il vampiro Bill è preda di rimorsi e scrupoli di coscienza, mentre tutti gli altri vampiri, ancora ubriachi di sangue di fata, festeggiano giocando nudi, al sole. Bill sa di aver sacrificato Sookie per la libertà dei suoi amici. Così, grazie anche ad una piccola spintarella da parte di Jessica, corre a salvarla, assieme a Jason, la sua inquietante nuova ragazza vampira, Jess e, udite, udite, lo sceriffo Andy, che perdona definitivamente, o quasi, e aiuta, portando con sè la sua figlia fatina, ad aprire il portale del regno fatato.

Alla fine, senza farla troppo lunga, e anche e soprattutto grazie all’aiuto del nonno fato di Sookie, riescono a salvarla e ad uccidere Warlow.

E qui, accade il misfatto. Appena Warlow viene ucciso, il suo sangue cessa di avere il potere di sempre, quello di far camminare i vampiri al sole. E naturalmente, finisce l’effetto anche su tutti coloro che lo avevano bevuto.

Finalmente, una scena mooooooooolto interessante ci mostra dove è andato a finire Eric. Lo vediamo tutto nudo, seduto su una sdraio, intento a leggere un libro, le gambe accavallate e l’espressione assorta, sotto un sole cocente, nel bel mezzo di un ghiacciaio. In quel momento, l’effetto del sangue di fata svanisce anche su di lui, e lo vediamo alzarsi lentamente, perchè inizia a sentire la pelle bruciare. Qui, apro e chiudo parentesi, si vede il pisellino del vichingo, a chi interessasse. Comunque, tornando a noi, Eric va a fuoco davanti agli occhi allibiti di noi spettatori. Poi la scena cambia e di lui si lascia intere chiaramente che sia svampato!

Non disperate però, ho letto che Alexander fa parte ufficialmente del cast fisso della prossima stagione, quindi vivrà.

Don’t Worry!

Ma andiamo avanti. Nella seconda parte della puntata, c’è un salto temporale di sei mesi. Molte cose sono cambiate.

Anzitutto, una graditissima sorpresa! Sookie è tornata ai suoi vestitini bianchi svolazzanti, ovvero alla serenità, con un nuovo fidanzato, il meno sovrannaturale tra i sovrannaturali, bono da far venire l’acquolina in bocca, sto parlando di Alcide.

Alcide e Sook fanno coppia fissa, mentre a Bon Temps ci si organizza per combattere una nuova minaccia. Il virus di epatite che era stato diffuso nel campo di concentramento per vampiri è mutato, ed ha creato orde di… zombie vampiri! La popolazione di Bon Temps, per difendersi, può fare una sola cosa: allearsi con i vampiri sani del posto e mettersi sotto la loro protezione. Ogni umano dovrà avere il suo vampiro che gli presterà la propria protezione in cambio di nutrimento. Qui, troviamo altre novità, come, ad esempio, un Sam che evidentemente ha lasciato il locale ad Arlene, ed ora è sindaco della città; troviamo anche la mamma di Tara in cerca di riconciliazione e non più così disgustata dai vampiri come la ricordavamo; troviamo una Jessica che va ad offrire la propria protezione alla famiglia di Andy, per fare ammenda; e troviamo un Jason alle prese con la sua nuova fiamma vampira che però, non gliela dà!

Un’ altra novità pare essere un rinnovato interesse di Bill nei confronti di Sookie, e pare che nella prossima serie assisteremo ad un triangolo amoroso tra Sook, Bill e Alcide.

Così, si organizza una festa in paese per consentire ad umani e vampiri di conoscersi meglio, ed è proprio qui che si chiude la scena: mentre tutti sono intenti a festeggiare e conoscersi, un’orda di zombie vampiri sta arrivando…

Che ne sarà degli ignari abitanti di Bon Temps?

Lo scopriremo l’estate prossima!

V.

PS: ho trovato questa immagine della nuova coppia, che mi piace proprio, non so se la copertina sia un fake o sia reale, comunque è spassosissima! Vi lascio con questa.  V.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *