Oggi vi parlerò di un brand, una collezione unica di ninnoli ed altri graziosi oggettini di vita quotidiana come: agendine, portamonete, portachiavi, penne, astucci, portagioie… e molto altro!

Si tratta di Santoro’s Gorjuss, una linea elaborata appunto dal gruppo Santoro, importante studio di design, realizzata e disegnata da Suzanne Walcott, illustratrice di Glasgow.

La protagonista di tali immagini è una tenera bimba dai lunghi capelli scuri e un abbigliamento un pò vintage, un pò dark e un pò glamour che ricorda alcuni personaggi di Tim Burton…

Le immagini ritraggono questa bimba in vari momenti, nella loro semplicità, spesso accompagnate da frasi ricche di enfasi.

La linea Gorjuss comprende più di 1000 prodotti ed è diffusa in oltre 55 paesi.

Piccoli oggetti: ninnoli, come vi dicevo, dalla forte componente evocativa, di cui ci si innamora, letteralmente.

“Non dimenticherai mai il momento in cui hai incontrato Gorjuss™…”

E, in effetti, io non lo dimentico e ci dedico addirittura un post! La prima volta ho notato questi oggettini, soprattutto cancelleria, in una cartoleria, subito mi hanno colpito, ne ho adorato il soggetto, ma non mi ci sono soffermata troppo. Poi, durante il mio ultimo stage, le mie colleghe erano uscite pazze per questo brand! Ogni tanto venivano in un ufficio con un’agendina, o con una penna nuova con questa strana bambina/bambolina stampata sopra. E’ stato allora che mi sono innamorata. Sono oggetti in grado di farti tornare bambina, come quando si custodiva una scatolina di cartone ricca di segreti e tesori di poco valore, all’apparenza, ma di grande valore emotivo.

Poi, quando il mio stage si è concluso, proprio qualche giorno fa, ed è giunto il momento dei saluti, dopo sei lunghi mesi trascorsi assieme, fianco a fianco, le mie adorabili colleghe mi hanno fatto un regalo di addio, e non potevano prendermi nulla di più gradito…

DSC09372

Già in passato, una delle due, mi aveva regalato una piccola agendina di Gorjuss, ma questa volta hanno fatto di più: un portamonete/portachiavi, un astuccio per riporre trucchi o gioielli o penne e uno scrigno!

DSC09373

Ed io volevo condividere con voi il mio innamoramento per questo marchio e le foto dei miei regalini preferiti che non faccio altro che guardare e riguardare quasi come se avessi paura di usarli 😉

DSC09374

I found my family in a book

DSC09375

DSC09376

We can all shine

DSC09377

DSC09378

DSC09379

DSC09380

DSC09381

DSC09382

DSC09383

DSC09384

Vi lascio dunque il link del sito ufficiale del brand, con tutti i prodotti, QUI.

Prima di lasciarvi, una piccola curiosità: l’illustratrice di Glasgow creatrice di Gorjuss ha preso ispirazione, per il suo personaggio, nientepopòdimenochè (oddio, non so se si scrive così!), da sè stessa! Ecco a voi un’immagine di Suzanne Walcott!

E voi cosa ne pensate? Non trovate anche voi il mondo di Gorjuss adorabile?

7 thoughts on “Gorjuss: amore a prima vista!

  1. Anch’io le trovo adorabili, ma il prezzo è davvero eccessivo. D: Può anche darsi che sia il negozio dove li ho visti che li gonfi, non so…

    1. No, no, Francesca. Ti confermo che costicchiano abbastanza. Forse troppo per quello che sono. Ma hanno davvero un non so che di magnetico. E poi, ogni tanto, una piccola follia per premiare se stesse si può anche fare! 😉

  2. Sono un avvocato quarantacinquenne che da un po di anni sta riscoprendo la bimba dolce e tenera che era sopita dentro di se’ .
    Questi articoli sono semplicemente deliziosi e mi aiutano nel farla affiorare pian pianino come se fosse un paguro che esce dal guscio, lentamente ma finalmente senza più paura.
    grazie!!!
    Patrizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *