Se fossi una persona costante probabilmente avrei portato a termine almeno una dieta nella mia vita. O forse no, chi può dirlo, in fondo le diete sono fatte proprio per non essere portate a termine e non si ha memoria di una dieta che sia stata conclusa… Dico questo perchè oggi voglio riprendere un’idea nata quasi insieme all’apertura del blog, che però, col tempo, e con le mille cose da fare e da scrivere, è stata un pò trascurata. Eppure, io ho tanta voglia di scrivere, di emozionare e appassionare e scommetto che voi avete voglia di leggere, vero?! 😉 Parlo del mio Romanzo Curvy a Puntate, oggi riprendiamo con la puntata IV. Vi siete perse le puntate precedenti?! Niente paura, ve le linko.

Questa è una storia che parla di come sia possibile conquistare la fiducia in se stesse con e nonostante i nostri chili di troppo. Perciò non è una storia di dimagrimento, ma è una storia d’amore verso sè stessi, e non solo… In questa storia non ci sono diete. Tra mille spasimanti, bevute con le amiche, feste, imprevisti, amori, gelosie e un nuovo lavoro… spero vi appassionerete alle vicissitudini della nostra protagonista, Anna. Buona lettura.

Romanzo Curvy a Puntate: Part I, Part II, Part III

1_logoibookyou-def-partic11-large

Romanzo Curvy a Puntate: Part IV

– “Ros, credo di essere ubriaca…” Mugolò Anna in direzione dell’amica, circa un’ora dopo l’uscita di Alessandro.

– “Era proprio quello che ti ci voleva, cara, dopo la giornata che hai avuto. Avresti dovuto andarci in jeans al colloquio, lo sai che lo stile informale è tornato di moda, no?!

Rossana era la migliore amica di Anna ed era una pazza scatenata: capelli rosso fuoco, cortissimi, una personalità vulcanica e, nonostante i chili di troppo, una grande sicurezza e un uomo a sera. Anna l’aveva sempre stimata, un pò invidiava la sua sicurezza e si chiedeva perchè mai lei stessa non ne fosse dotata.

– “Tu non hai idea di come mi ha guardata! Non hai idea di come mi sono sentita! Quel suo sguardo così commiserevole e l’enorme strappo sulla mia gonna… Oddio! E poi alla fermata della metro un tizio mi ha urlato dietro “ti è esplosa la gonna?” . Oh, santo cielo, che odio!” Urlò la ragazza. Ros le riempì il bicchiere.

– “Anna, diciamoci la verità: hai un ragazzo stupendo che ti adora, sei intelligente, sei laureata con il massimo dei voti… Non ti manca nulla! E’ stata solo una giornata storta, non prendertela troppo.

Anna si fece seria.

– “Io lo desideravo, quel lavoro. Ne avevo bisogno. Dalla laurea, è Ale che mi mantiene ed io non posso permetterlo ancora. Ho bisogno di trovare un buon impiego, ma non voglio finire per accontentarmi e andare a lavorare in un call center.

Lo so, cara. Ma era solo il tuo primo colloquio. Vedrai che la prossima volta andrà meglio

Anna sbuffò. Era facile parlare per Ros, lei era una piccola imprenditrice, aveva un’aziendina tutta sua con un’unica dipendente: se stessa. Andava a casa delle casalinghe annoiate, su appuntamento, a vendere sex toys e teneva presentazioni in merito agli ultimi ritrovati nel campo della stimolazione del piacere. Anna arrossiva ogni volta che l’amica gliene parlava. Inoltre, la ragazza non era sicura che sarebbe riuscita ad ottenere un altro colloquio tanto presto e non aveva idea di come uscire da quella situazione.

Guardarono un film con Johnny Depp e scolarono tutto il vino rimasto.

Il giorno dopo Anna si svegliò con un mal di testa incredibile e tanta voglia di piangere.

Non poteva sapere che quella sarebbe stata la giornata che le avrebbe cambiato per sempre la vita.

Vuoi sapere come prosegue? Vai alla prossima puntata! 😉

3 thoughts on “Romanzo Curvy a Puntate: Part 4

  1. scrivi proprio bene, complimenti! Se fosse un libro lo comprerei di sicuro!!
    e adesso sono anche curiosa di sapere come continua!!!

Rispondi a FRancesca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *