Questa è Tess Holliday, una Plus Size Model Americana, di cui vi avevo già parlato in precedenza, QUI, che recentemente ha firmato un bel contratto con una grande agenzia di modelle, il che le ha dato grande visibilità e, naturalmente, l’ha data in pasto a numerose critiche, critiche a proposito del fatto che, un corpo come il suo, obeso, malato, non dovrebbe essere mostrato sulle copertine delle riviste. Io sono felice per Tess e penso che lei lanci un messaggio positivissimo. E’obesa, questo è indubbio, ma è anche bellissima e soprattutto è molto sicura di sè, si vede dal suo sguardo, dalle sue pose e lo si capisce dalle dichiarazioni che spesso rilascia in giro. Io sono contenta per lei e appoggio appieno il suo messaggio che, attenzione, non è: “grasso è bello! Ragazze, strafocatevi così diventate tutte come me!”, ma è un messaggio ben diverso di accettazione e amore, un messaggio contro la discriminazione e contro la convinzione che esistano corpi di serie A e corpi di serie B.

Inutile dirvi che, andando in giro sui vari social, quando si incappa in una foto di Tess, leggere i commenti dei vari opinionisti improvvisati, è un vero strazio. Un pò perchè dimostra come, certa gente abbia un cervellino davvero piccolo piccolo (eh, già, amico mio: io posso sempre dimagrire, ma tu sei fottuto!), e parlo di quelli che la insultano pesantemente e che per me non meritano neanche risposta e neppure di essere presi in considerazione come esseri dotati di intelletto; ma il peggio è che, leggendo i commenti, si incappa sempre, e sono i più numerosi, in quelli che si “preoccupano” della salute della nostra Tess (ma andate a fare volontariato in ospedale se vi preoccupa la salute di gente che manco conoscete!); oppure commenti di donne, spesso curvy o plus size anche loro, che dicono che è troppo, che non va bene, che è ridicola…

Leggere certe cose mi fa sempre male al cuore. Ma tanto, ve lo giuro. Perchè capisco che l’umanità non è pronta. Non è pronta per amare, per accettare il prossimo in maniera incondizionata, senza discriminare, senza escludere, senza ferire…

I social sono per me sempre fonte di grande ispirazione… purtroppo, spesso, nel senso negativo del termine. Qualche giorno fa, ho pubblicato su Facebook una foto di Tess, scrivendo: “Che gnocca Tess! E c’è chi non l’ha ancora capito… e c’è chi continua a crogiolarsi nella sua superficialità… Tess non è solo bellissima, lei è un simbolo, è un messaggio fatto persona, è la dimostrazione che la bellezza non ha taglia e che si può essere sexy, sicure di sè, e super model, anche pesando più di cento kg. Un messaggio stupendo, perchè non tutte abbiamo foto del prima e del dopo da sfoggiare, c’è anche chi è così e lo rimarrà, e allora che fare? Mettersi un cappuccio in testa e chiudersi in casa, piangendo ogni giorno perchè non si è come il mondo ci vorrebbe? Questa è Tess, questo il suo messaggio.“, ne è venuta fuori una pioggia di commenti. Molti in negativo, in tantissime sostenevano infatti che Tess fosse “troppa”, che fosse malata, che non fosse un esempio… Ma, a parer mio, sfugge il messaggio principale, che è un messaggio più umano, più metafisico, più… dell’anima, ecco, piuttosto che un messaggio estetico o medico. Molti portano la questione sul piano medico, ma non c’entra nulla, perchè la salute è assolutamente soggettiva e privata.

Io invece Tess la stimo, e pure tanto. Vorrei avere anche solo un pizzico della sua sicurezza. Oltre al fatto che ha un viso meraviglioso. Perciò ho deciso di scriverLe due righe, che ovviamente non leggerà mai, ma che mi faceva piacere condividere con voi:

Tess, mia cara Tess,

la gente non è pronta, la gente non capisce… ha gli occhi anestetizzati da immagini sempre uguali, da un’omologazione dei corpi desolante e dilagante, non è abituata ad un corpo come il tuo…

Il tuo messaggio, io l’ho recepito forte e chiaro, anche se non è così cristallino per molti… Il tuo messaggio non è: “Grasso è bello! Diventiamo tutti grassi”, il messaggio è che anche una donna grassa, che lo è già, e che magari non può o non vuole dimagrire, può essere considerata bella e avvenente, desiderabile e sexy.

Sei obesa, come dicono in tanti, beh, probabilmente si, direi che non c’è nulla da nascondere e, pur volendo, non si potrebbe, proprio perchè tu, Tess, non ti nascondi, ed è per questo che ti apprezzo. Ognuno è libero di fare ciò che vuole e di sentirsi come vuole. Anche io sono obesa. E quindi? Quindi mi nasconderò nel buco più profondo della terra sperando che nessuno mi trovi e mi faccia dei commenti del tipo: sei malata o sei una cicciona?! No, io apro un blog affinchè tutti mi possano vedere, per lanciare un messaggio, uno di quelli forti, ovvero: ama te stessa perchè sarai bella, femminile e gnocca anche se obesa, checcè ne dicano gli altri.

Io voglio solo dire alle ragazze che, per un motivo o per l’altro, non possono, non riescono o non vogliono dimagrire, che non devono pensare di essere indegne, di essere dei mostri, e che la loro vita sia finita. Non devono pensare di non meritare di incontrare il principe azzurro e di essere amate. Non devono pensare di non poter essere sexy. Non devono pensare di non potersi realizzare, di non poter essere potenti, stimate, forti, addirittura invidiate. Perchè, anche se siamo obese, c’è molto, molto, molto altro in noi. 

Cara Tess, quello della salute, il discorso classico che molti portano in ballo, preoccupati per te, è soltanto un alibi, che nasconde in realtà il disgusto e il fastidio nel vedere un corpo grasso che si esprime liberamente, senza costrizioni, con gioia, senza sentirsi in difetto, come in realtà la maggior parte della gente vorrebbe che ci sentissimo: in difetto.

Hanno inculcato nella testa della gente così tanti preconcetti e dogmi, così tante idiozie, che adesso una persona non è più libera di esprimersi… In particolare una donna, non è più libera di avere la forma che preferisce, di vestirsi come preferisce, di posare come preferisce… C’è sempre qualcuno pronto a dire come avresti dovuto fare, cosa avresti dovuto dire…

Non dare retta a questa gente, è come fosse lobotomizzata. Tu sei bellissima e speciale, perchè sei riuscita ad arrivare in alto. E il fatto che un corpo come il tuo si veda sulle copertine delle riviste è per me una grande vittoria, un grande passo in avanti, verso un mondo migliore, chissà…”

7 thoughts on “Tess, mia cara Tess…

  1. se sulle copertine ci stanno le modelle sottopeso può starci anche Tess, nessuna di loro spinge a emulare comportamenti sbagliati e nessuna va censurata. Detto questo e lasciando da parte la salute (è molto probabile che Tess avrà dei problemi specie invecchiando ma credo che lo sappia e sono affari suoi) vorrei dire qualcosa sull’ideologia del “siamo tutti sexy/bellissimi/e/fighi/e” che va al di là della questione Tess..ora per me non è tanto o solo questione di taglia: anna Mazzamauro è più magra di Christina Hendricks ed è chiaro chi delle due è più sexy, Dario Argento e Danny De Vito sono uno alto e magro e l’altro basso e grasso e nessuno dei due è sexy, gli uomini sexy in linea di massima sono altri e non centra l’omologazione perchè le persone genericamente “belle” non sono tutte identiche. Ma per l’appunto va accettato che la democrazia non è applicabile a tutto: esistono uomini e donne fisicamente più belli di altri, accettare questo non vuol dire che chi è simile a Anna Mazzamauro o Kathy Bates o Danny De Vito o Dario Argento si deve nascondere, non può curare il suo aspetto estetico, non può piacersi o piacere soggettivamente a qualcuno anche fisicamente. Anche chi non è bellissimo/a può avere storie d’amore, di sesso, essere felice o infelice come chiunque altro, questo è certo

    1. Tendenzialmente abbastanza d’accordo con tutto quello che dici, inclusa la questione: Mazzamauro/Hendricks… aggiungo però una piccola sfumatura: la sexytudine viene da dentro, il sentirsi fighi pure… cioè… sai quanti uomini trovano sexy la Mazzamauro?! Sono sicura di si, perchè no?! Siamo tutti diversi, lei non sarà lo stereotipo di donna figa, però sono sicura che molti uomini la vorrebbero… dunque l’importante è che ci si senta lei, figa. Se continuiamo a dare peso alle parole e alle impressioni altrui… addio, stiamo freschi! Ti stupirò… ma spesso trovo sexy uomini che, a detta di tutti, non lo sono… Sono molto democratica io, invece, e credo che la cosa valga un pò per tutti, d’altronde: il mondo è bello perchè è vario!

      1. sicuramente il mondo è bello perchè è vario, ci sono sicuramente anche donne che trovano sheldon cooper sexy quanto luca argentero (e personalmente ci conto dato che fisicamente somiglio più a sheldon o ad howard che ad argentero) ci sono uomini che trovano attraenti anna mazzamauro e kathy bates questo non cambia il fatto che luca argentero è in linea di massima il più belloccio e per fare un personaggio tipo james bond chiamerei lui (se recitasse meglio)..io accetto questo (e non credo sia tutto riducibile a “stereotipo”), non significa che anch’io non possa piacere soggettivamente a qualcuno come questo qualcuno piace a me anche fisicamente 8è quello che spero)
        poi se una Mazzamauro o una Kathy Bates si “sente” sexy nessuno glielo vieta, c’è pure una componente soggettiva, ma per me resta il discorso che ho fatto, non so se riesco a spiegarmi

      2. “questo non cambia il fatto che luca argentero è in linea di massima il più belloccio”
        limitatamente agli uomini, ovviamente

      3. io invece non credo molto nella democrazia dei gusti, certo pure i “non bellissimi/e” possono essere attraenti per qualcuno come ho detto (io ci spero in quanto mi sento parte della categoria) infatti anche loro si sposano, hanno storie ecc.. ma per quanto possano essere larghi i nostri criteri, l’attrazione fisica non può scattare per chiunque.
        a me per alcune donne non scatta e non mi sento vittima di stereotipi se lo dico, ma non ho bisogno di attizzarmi per qualcuno per rispettarlo
        scusa se mi dilungo

Rispondi a TondaMente Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *