Si decantano spesso le bellezze del Salento… ma si parla poco di Gargano, e questo mi fa male al cuore. Quando la gente pensa alla Puglia, gli viene in mente la pizzica e la spiagge salentine per lo più, ma io oggi vorrei narrarvi le meraviglie della mia terra, del mio bel Gargano, un luogo incantevole caratterizzato da bellezze naturalistiche senza eguali, da scorci e panorami meravigliosi e da un mare cristallino.

Come di consueto, d’estate, vi dò qualche consiglio di viaggio, qualche spunto su dove trascorrere qualche giorno di relax… Spesso vi ho mostrato, approfittandone anche per scattare qualche foto outfit, varie località della mia bella Puglia, ricordate le foto scattate a Trani o a Ostuni?!

Il Gargano è tutto da esplorare, racchiude attrazioni naturalistiche, storiche, culturali e religiose. Per visitare il Gargano, si potrebbe percorrere un itinerario, a tappe, on the road, veramente sfizioso e davvero indimenticabile. Ma di questo, magari, vi parlerò un’altra volta, quando realizzerò questo piccolo, grande sogno che ho in mente da un pò… Oggi invece, vi parlo della perla del Gargano, la cittadina  più caratteristica e dal mare incontaminato che non potrà che conquistarvi: Vieste.

tondamente7

Reduce da un week end con la mia famiglia, regalatomi dai miei genitori in occasione dei miei trent’anni (che compirò il 29 Agosto) e che ringrazio di cuore, voglio parlarvi delle calette, delle grotte e delle spiagge nei pressi di Vieste, nonchè del centro storico cittadino da girare e rigirare, ammirando panorami mozzafiato.

Le foto, naturalmente, dicono più di mille parole, ma voglio ugualmente darvi dei piccoli spunti sulle cose più importanti, il resto lo scoprirete da soli, esplorando questo luogo incantevole.

DOVE ALLOGGIARE: le possibilità sono pressocchè infinite, potete optare per i villaggi turistici sparsi su tutta la costa, anche ad est e ad ovest della cittadina, immersi nella natura; oppure per degli hotel di lusso; pensioncine e dimore storiche nel centro… insomma, ce ne è per tutti i gusti!

COSA FARE DI GIORNO: Mare, mare, mare, mare! Ci sono mille calette e posticini davvero incantevoli in cui tuffarsi. Consiglio anche un’escursione sul barcone per visitare le numerose grotte (troverete molte compagnie che organizzano questo tipo di tour). In paese invece, per chi vuole fare shopping, c’è un mercatino meraviglioso (solo a guardarlo è uno spettacolo) che vende tutti i prodotti tipici del gargano: provole, caciotte, liquori tipici e ogni altro ben di Dio… questo mercatino non è bello solo per comprare ma anche da vedere: trecce d’aglio o di peperoncino appese ad ogni bancarella che oscillano, rilucendo al sole, mille prodotti colorati, barattoli di conserve, e tanto, tanto altro ancora…

COSA FARE DI SERA: Andare in paese, passeggiare per i caratteristici vicoletti, fare shopping nei mille negozietti di artigianato etnico che si possono trovare, arrivare fino al trabucco affacciato sul mare, andare a mangiare in uno dei mille ristorantini che servono un pesce squisito, andare a ballare in uno dei lidi sul lungomare…

Insomma, ce ne è davvero per tutti i gusti, e quando tornerete, anche voi potrete urlare:

I Love Gargano!

tondamente8

tondamente2

tondamente6

tondamente5

tondamente4

tondamente3

PS: L’abito che indosso nelle foto è uno skater dress, a pois, di H&M della scorsa estate, collezione regular, ve lo avevo già mostrato in un vecchio outfit, questa volta invece ve lo mostro in una versione decisamente più casual 😉

6 thoughts on “Vieste, Gargano, Puglia, Italy… La mia bella terra tra sole, cielo e mare

    1. E’ un posto poco pubblicizzato che, per questo motivo, non è ancora preda di turismo di massa e riesce ancora a conservare alcuni tratti caratteristici, affascinanti, misteriosi e genuini, tipici dei luoghi che non sono ancora diventati “finti”, tutti uguali, omologati per dare al turista sempre la stessa pappa pronta. E’ un posto incantevole, e poi io vi sono particolarmente legata perchè questo è il luogo delle mie primissime stagioni di animazione, quando ero una giovane pischellina, timida e impacciata, che voleva fare l’animatrice e voleva vivere estati indimenticabili… e in effetti furono indimenticabili, ricordo la storiella con un surfista biondo e abbronzato come fosse ieri 😉

    1. Grazie mille Diego 😉 Se ti può interessare, gestisco anche un travel blog, insieme a mio marito, che si chiama “MiStoViaggiandoAddosso” dove parliamo esclusivamente di turismo e viaggi, in particolare, presto, vorremmo elaborare un progetto per un’avventura sul Gargano “on the road” 😉 Puoi trovarci su http://www.mistoviaggiandoaddosso.it

Rispondi a TondaMente Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *