La vedete questa gnocca sensuale in foto? Ci credereste che, anche lei, è stata discriminata per il proprio peso ed è stata giudicata “troppo grassa”?! Ebbene si, questo è un post che vi vuole mostrare come il mondo giri, chiaramente, nella direzione sbagliata.

Tutte noi tonde sappiamo bene cosa significhi essere giudicate, cosa significhi avere gente che ti viene vicino e ti suggerisce, candidamente, come se la cosa la riguardasse, di metterti a dieta. Ecco, quando questo accade, noi soffriamo, ci rimaniamo molto male e ci sentiamo ferite. Pensate che, praticamente la stessa cosa, è accaduta a lei. Guardate quei lineamenti da bambola, quelle labbra carnose e quegli occhi da cerbiatta, e, nelle foto successive, il suo fisico armonico, tonico e sinuoso, come è possibile che questa donna sia stata discriminata?! Oltretutto io, di grasso, non ne vedo neanche un pò…

Nel caso ve lo stiate chiedendo: si, si tratta proprio di lei, la protagonista di Hunger Games, Jennifer Lawrence, che nel film veste i panni di una giovane ragazza ma, nella realtà, è molto più donna. Non dimentichiamoci anche la sua interpretazione al fianco di Bradley Cooper (gnam!) nella pellicola romantica “Il lato positivo“.

Katniss_hunger-games-3

Ok, stiamo parlando dell’ambiente di Hollywood, dove tutto è portato all’eccesso. Ok, una come lei che cammina per strada farebbe cadere la mascella alla maggior parte degli uomini. Ma non è forse dalla “fabbrica dei sogni” che partono molti dei nostri modelli di bellezza?! Non sono forse i media, i film, la musica, il mondo dello spettacolo a dettare spesso le regole di cosa è bello e cosa no, di cosa è cool e cosa invece è proprio out?!

L’attrice dichiara:Per i canoni di Hollywood sono obesa. Vengo considerata un’attrice grassa

E, in effetti, se fate una veloce ricerca on line, il suo nome viene spesso associato alla parola “peso”, o “grassa”, come se un’attrice si dovesse giudicare da questo.

Inoltre Jennifer è approdata al mondo dello spettacolo quando era ancora molto giovane, poco più che ventenne.

“Ho fatto molto sport crescendo e non avevo idea di cosa fosse una dieta fino a quando ho iniziato a recitare e alcuni produttori mi hanno chiesto di perdere peso. Ero così giovane e sentire una cosa simile è doloroso: a quell’età ti senti perfettamente a tuo agio con il tuo corpo, ma alcuni filmmakers vogliono un’immagine perfetta che non si può ottenere”

Ero giovane. Qualcuno mi disse che ero grassa, che sarei stata licenziata se non avessi perso un po’ di peso. Mi portarono una foto di me dove ero praticamente nuda e mi dissero di usarla come motivazione per perdere peso”.

jenniferlawrence18

C’è troppa pressione sulle persone. C’è chi ci guarda e si paragona a qualcosa che non esiste, a photoshop. I media rifiutano di prendersi la responsabilità per quello che fanno sui giovani, ma sono stanca di sentire critici e registi rivolgersi alle donne chiamandole “grasse”. Penso che ci sia bisogno di vedere la propria bellezza, unica e naturale. Sono stanca delle diete”

Jennifer dunque è fiera del suo corpo e non se ne vergogna affatto. Anzi, punta il dito e denuncia un sistema sbagliato, corrotto, distorto… Anche se… a dirla proprio tutta, temo che, col tempo, anche lei si stia adeguando al sistema. Infatti se cercate delle foto recenti di lei vedrete che è dimagrita, il viso si è assottigliato, le braccia sono diventate più minute, ecc… Un vero peccato, perchè avrei pagato per avere il suo bellissimo viso rotondo.

Il problema è che questo sistema distorto si riversa ogni giorno anche sulle nostre vite, sui nostri modelli di bellezza.

Adesso capite perchè, all’inizio dell’articolo, vi ho detto che il mondo gira al contrario?!

Jennifer-Lawrence

 

Non rincorrete un’ideale impossibile, amiche mie. Miglioratevi sempre, prendetevi cura di voi e del vostro corpo, ma non agognate vitini da vespa e fisici che alla prima folata di vento volerebbero via, siate voi stesse e amate il vostro corpo così com’è. Vivete la vostra vita e non date nessuna importanza a ciò che gli altri pensano di voi!

Stay Tuned on TondaMente Curvy Blog

13 thoughts on “Troppo Grassa per Hollywood

  1. Avevo letto anche io in varie interviste questa cosa… e davvero, mi sembra un’ assurdità definirla grassa, meno male che c’è ancora chi ragiona con la propria testa che riesce ad arrivare al successo ed essere anche un esempio positivo.
    E comunque, per me è davvero una gran gnocca! *_*

    1. Infatti è davvero stupenda ed io non so chi mai abbia potuto avere il coraggio di dirle certe cose… E’ vero anche che, in quell’ambiente, le ragazze le fanno diventare anoressiche, un sacco di attrici famose hanno avuto problemi in questo senso, ed è un peccato. Comunque, guardando qualche foto più recente la vedo dimagrita, non so se è solo una mia impressione, ma credo ci sia caduta anche lei.

  2. in effetti non è possibile che questa ragazza (non bambola) assolutamente normopeso sia stata considerata grassa anche perchè ogni attore deve essere giustamente credibile anche fisicamente per i suoi personaggi e ad un’attrice grassa non danno i personaggi che hanno dato alla Lawrence (ad esempio Mystica di X-Men).quindi no non credo che Hollywood la consideri grassa

    E no non credo che il cinema hollywoodiano renda anoressiche, questo è un luogo comune.
    Se la Lawrence ha perso chili (ammesso e non concesso, sono pochi) non vuol dire che si sta “omologando”

    1. Caro Paolo, di certo queste dichiarazioni virgolettate non me le sono inventate io di sana pianta. E poi devi ammettere che i suoi lineamenti erano piuttosto morbidi, e questo magari, proprio perchè le davano i ruoli che hai detto tu, a qualcuno dava fastidio. Diverso naturalmente è, nel caso di attrici come la McCarthy, alla quale, come abbiamo già detto altre volte, danno solo ruoli da pagliaccio, in cui è ridicola, volgare, spesso sporca o sempliciotta… nessuno di quei ruoli mette in risalto la sua femminilità o la sua bellezza, nessuno di quei ruoli la vede emergere in senso positivo… perchè ad hollywood, se sei grassoccia, non sei altro che un clown.
      Io trovo la Lawrence molto dimagrita nelle foto più recenti, si vede dal viso, che non è più rotondo ma è diventato a punta, sembra quasi un’altra.

      1. La McCarthy non è più “pagliaccio” di Adam Sandler e di altri attori comici USA specializzati in commedie “popolari” e poco raffinate per non dire scatologiche. Come alla Lawrence, alla McCarthy danno da interpretare personaggi adatti a lei, non puoi far fare James Bond a Danny De Vito. Comunque se vuoi vedere Melissa McCarthy in una commedia più “elegante” delle sue solite e in un ruolo da commedia brillante e non da “comica pura” ti consiglio St Vincent http://www.mymovies.it/film/2014/stvincentdevannuys/

        1. dimagrita o no (può darsi sia dovuto ai ritmi stressanti che hanno le star in ogni caso sono affari suoi), la Lawarence anoressica non è

          1. Non ho mai detto che lo fosse, ho solo detto che è dimagrita 😉

        2. Mai visto St Vincent, grazie muoio dalla voglia di vederla in una veste più dignitosa. E comunque secondo me, lei fa quel genere, così come Rebel Wilson, perchè non le permettono di fare altro.

          1. o forse fa quei film perchè come la Wilson è un’attrice comica, ha iniziato come stand-up comedian, ha partecipato al Saturday Night Live e assieme ad altre attrici comiche (di varie taglie, tra l’altro) farà il reboot al femminile della famosa comedy soprannaturale Ghostbusters.
            Non è nulla di poco dignitos o comunque non è meno dignitoso della maggioranza dei film di Adam Sandler , è la sua carriera

          2. Boh, non so… Può essere, così come no.
            Io voglio vedere una cicciona fare la parte della principessa! Un ruolo femminile e delicato.
            Te l’ho già detto: è il mio sogno e cambierebbe molte percezioni errate.

          3. sì lo so, potrebbe pure andare con una trama adatta e non è detto non sia già in cantiere..poi sai come la penso sul fatto che ogni attore deve essere credibile per il personaggio che fa. cioè non vedo discriminazione se per determinati personaggi prendono daniel Craig e per altri Jim Parsons

  3. e la Lawrence non è mai stata grassa, solo un folle può definirla tale e insisto se fosse stata grassa non avrebbe mai fatto Mystica esattamente per lo stesso motivo per cui Zach Galfiankis non può fare Wolwerine. A definirla grassa sarà stato qualche regista o produttore fissato o ceetino

    1. Infatti lungi da me far passare il concetto che la Lawrence è grassa. Andrebbe contro ogni politica del blog e del mio modo di essere. No, no. Volevo soltanto, appunto, evidenziare, quanto estremista è diventata questa storia del grasso e del dimagrimento a tutti i costi, ed ho portato come esempio un caso Hollywoodiano, a mio parere assurdo, proprio per far capire l’eccesso, il fatto che sia paradossale e come il mondo giri alla rovescia

Rispondi a TondaMente Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *