Avendo lavorato per tanti anni a diretto contatto con donne curvy e plus size, taglie forti, ho capito che ci sono alcuni errori che noi tutte, me compresa, tendiamo a ripetere sempre quando ci vestiamo. Errori anche banali ma che possono davvero cambiare il modo in cui ci vediamo e il modo in cui ci vedono gli altri.

Ognuno, sia chiaro, è libero di indossare ciò che desidera, ciò che lo rende felice e dunque questo articolo non vuole essere l’ennesimo, tra i tanti delle varie riviste femminili, a dirvi come NON VI DOVETE VESTIRE o quali sono gli strafalcioni di stile da evitare.
Al contrario, io qui diffondo un messaggio di body positivity e sono convinta che ciascuna donna debba uscire fuori dalla sua confort zone e smetterla di sottostare alle regole imposte dell’abbigliamento e del fashion.

Oggi mi soffermerò piuttosto su alcuni comportamenti che mettiamo in atto, noi donne in carne, curvy e plus size, nel momento in cui ci vestiamo, in cui decidiamo cosa indossare, davanti all’armadio o al momento dell’acquisto di un nuovo capo.

In questo video, sul mio Canale YouTube ve lo racconto e commento ad uno ad uno, altrimenti scorrete verso il basso e proseguite la lettura dell’articolo.

Ecco dunque i 5 errori da non fare se sei una donna Curvy o Plus Size:

1) INFAGOTTARSI

Il famoso stile “tendone da circo”

Uno degli errori più comuni di chi ha dei chili in più, è quello di tendere sempre a coprirsi, a nascondersi. Si tende a voler scomparire, ad essere invisibili. Ed ecco dunque che si sprofonda all’interno di una rassicurante palandrana o camicione informe che non mette in evidenza nessun punto del nostro corpo, nemmeno i migliori che, invece, andrebbero valorizzati. Ci annulla e ci fa diventare un enorme tutt’uno: un grande sacco di patate!

Noi pensiamo ingenuamente che questo possa proteggerci dagli sguardi e dalle critiche relative al nostro corpo e al nostro peso, ma in realtà questo non fa altro che renderci sciatte, invisibili, trascurabili, informi…

Ognuna di noi è diversa dall’altra e ognuna di noi ha dei punti forti da valorizzare e mettere in mostra. Dobbiamo solo capire quali sono.

In questo modo, potremo puntare su quelli e scegliere l’abbigliamento adatto, che ci valorizzi.

2) VESTIRE SEMPRE E SOLO DI NERO

vestire solo di nero

Un grandissimo mito da sfatare è quello che il nero sfina! Il nero è si, un colore magnifico, sicuramente, in parte, snellente (ma come moltissimi altri colori dal sottotono scuro), un colore affascinante e misterioso e dall’animo rock e ribelle. Ma, il più delle volte, si rivela soltanto un altro modo, per noi donne tonde, di scomparire, di renderci invisibili e poco appariscenti, nella vana speranza, oltretutto, di perdere otticamente qualche chilo.

Privarsi dei colori è una scelta sbagliatissima. 

Ve ne ho parlato nel dettaglio in un altro articolo, che parla di ARMOCROMIA, che vi consiglio caldamente di recuperare.

Esistono delle palette cromatiche di riferimento per ognuna di noi, a seconda dei nostri colori naturali, che sono in grado di farci risplendere, valorizzarci e regalarci anche qualche anno in meno.

Perchè non approfittarne?

3) SBAGLIARE TAGLIA

taglia sbagliata

Altro errore molto comune in fatto di abbigliamento curvy è quello di comprare una taglia che… non è la propria! 

In questo senso, le donne con cui sono venuta in contatto (grazie al mio e-commerce di abbigliamento curvy, che ho gestito per 4 anni), si dividevano in due tipologie: la prima, che chiedeva sempre, almeno, una taglia in meno rispetto alla propria e la seconda, che invece tendeva ad abbondare.

La verità è che, spesso, non abbiamo una grande consapevolezza di noi stesse e della nostra immagine.

Sbagliare la taglia è un grosso dispetto e danno che facciamo alla nostra silhouette, qualunque essa sia.

Pensateci, una donna che si ostina a volersi infilare in un capo troppo piccolo, non ne sarà affatto valorizzata. Al contrario, verranno fuori tutte le imperfezioni, i rotolini, sembrerà strizzata e insaccata come un salame!

Al contrario, una donna che sceglie sempre abiti enormi, perchè si vede enorme, otterrà l’effetto infagottamento di cui parlavamo sopra e che non aiuta affatto a valorizzare i nostri punti forti.

4) VESTIRSI DA NONNA ABELARDA

questa Nonna è differente!

Quando ero una ragazzina, ormai tanti anni fa, non trovavo mai nulla per me, nei negozi. Era una vera tortura perchè, quelle poche cose plus size che c’erano in giro, erano tutte pensate per persone anziane, fuori moda, scure, con tagli e stili improponibili! Andare in giro per negozi era un incubo! E non vi dico se poi c’era qualche matrimonio o ricorrenza in vista!

Oggi, per fortuna, le cose sono radicalmente cambiate. Non solo nei negozi fisici si trova molto di più per noi ragazze in carne (anche se sempre in misura molto limitata, purtroppo), ma si è aperto un nuovo e fantastico mondo, che è quello dello shopping e dei negozi on line! 

Ormai, on line, si trova di tutto! Tutte le taglie, tutti i prezzi e tutti gli stili! C’è solo l’imbarazzo della scelta, anche per noi donne curvy!

Questo è, senza dubbio, un gran sollievo ma, soprattutto ci consente di non vestirci mai più, E DICO MAI PIU’, da Nonna Abelarda! 

5) ANDARE IN GIRO A TESTA BASSA

Sempre a testa alta!

E’ sicuramente l’errore più grande che possiamo fare. Noi non dobbiamo vergognarci di nulla, tantomeno del nostro corpo o del nostro aspetto.

Se le altre persone hanno un problema col nostro corpo, beh, è soltanto affar loro.

Andare in giro a testa alta e a petto in fuori, sicure di sè, con un bel sorriso e con una buona dose di autostima, è sicuramente la maniera migliore per valorizzare qualsiasi outfit 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *